Roma e le collezioni dei principi romani

Primo giorno
Pomeriggio: Galleria Borghese, La Galleria è il frutto dell’amore per l’arte di Scipione Borghese, il quale oltre a commissionare ai più grandi artisti del suo tempo opere meravigliose, arricchì la sua collezione anche con le opere di maestri del passato. Sono infatti presenti: Bernini, Caravaggio, Tiziano, Raffaello.

Secondo giorno
Mattinata: Galleria Doria-Pamphili, visita ad una delle più importanti raccolte romane, inserita nella magnifica cornice della rinascimentale residenza Doria-Pamphili. Sale di ricevimento, la spettacolare Sala da Ballo, e la celebre Galleria degli Specchi come fondale ad una pinacoteca ricchissima. Seguirà una passeggiata alla scoperta dei luoghi dove la nobiltà ha lasciato una traccia indelebile, sontuosi palazzi dalle facciata severe e sfarzose in cui gli architetti hanno gareggiato nel riflettere il volto più rappresentativo dei loro committenti; complici di una storia straordinaria, ricca alle volte d’intrighi, malefatte e atti eroici. Pomeriggio: Palazzo Altemps, nella splendida cornice di uno dei più bei Palazzi nobiliari romani, già destinato in origine a raccogliere la statuaria di famiglia, si conserva una ricca collezione di antichità provenienti in gran parte dalla celebre proprietà Ludovisi. Nelle sale, nella loggia e nel superbo cortile un elegante e raffinata esposizione di sculture e marmi di Roma antica.

Terzo giorno
Mattinata: Villa Farnesina edificata tra il 1508 e il 1511 sul Tevere e circondata dai giardini, la splendida residenza rinascimentale fu voluta, per le sue feste sontuose, dal banchiere senese Agostino Chigi. All’interno egli volle decorare le ariose sale con affreschi simbolici e splendide grottesche, e a tal fine ingaggiò i migliori pittori del suo tempo: Raffaello, Giulio Romano, Sebastiano del Piombo e il Sodoma, si proseguirà con una passeggiata che attraversando il Tevere toccherà le piazzette più suggestive, in cui troneggiano alcuni tra i palazzi più belli della città come Palazzo Farnese, Palazzo Spada, Palazzo Ricci.