Roma Magica e Misteriosa

Primo giorno
Pomeriggio: Mitreo di via dei cerchi, un insolito itinerario alla scoperta di un antico tempio legato a culti misterici e segreti di cui non si conosce ancora molto. Si proseguirà con la famosissima Bocca della verità, che si racconta morda le mani di chi mente. La visita proseguirà con l’Isola Tiberina, dove antichi culti legati all’acqua, ricordano il potere taumaturgico delle fonti che qui sgorgavano e l’antica destinazione a luogo terapeutico che mai in tanti secoli è cambiata. La visita terminerà con la chiesa di Santa Maria dell’orazione e morte, sulla suggestiva via Giulia, dove nell’elegante e movimentata facciata della poco nota chiesa le ricche decorazioni scultoree ricordano in tutte le sue sfumature la morte. L’omonima confraternita istituì parte dell’antico ossario, testimone occulto e misterioso delle pratiche liturgiche della Roma del XVIII secolo.

Secondo giorno
Mattinata: Cimitero dei Cappuccini, la chiesa di via Veneto sede privilegiata dei frati minori conserva al suo interno importanti opere d’arte del seicento, quali il celebre e imitatissimo “S. Michele arcangelo” di Guido Reni, il “Cristo Deriso” di Gherardo delle Notti e “la Natività” di Giovanni Lanfranco. Nei sotterranei è l’inquietante e famoso cimitero le cui cappelle sono interamente arredate con le ossa di circa quattromila frati, morti dal ‘500 all’800. Si proseguirà con la Chiesa del Suffragio, eretta ad iniziare dalla fine dell’ottocento dall’architetto Gualandi in forme neogotiche, ci appare, con la facciata in cemento irta di guglie e l’interno a pilastri, di notevole interesse per la cura dei dettagli e degli arredi, nonché unica in quanto scrigno del singolare museo dedicato alla vita ultraterrena. Panni, indumenti, bibbie, tavole sulle quali i defunti avrebbero lasciato tracce per provare la loro esistenza.
Pomeriggio: Catacombe di Commodilla La scoperta di una catacomba sconosciuta, lontana dagli itinerari turistici e per questo incontaminata. Ci si immergerà in un mondo noto solo agli studiosi, un fossore della Commisione di Archeologia Sacra, convocato appositamente verrà ad aprirci questo incredibile scrigno.
Serata: passeggiata i fantasmi a Roma Come recitava il titolo di un vecchio film, questa passeggiata propone un itinerario particolare che vuole riscoprire i luoghi un po’ sinistri dove sembra che ancora volteggino fantasmi di personaggi famosi o meno, che hanno vissuto in questa città.

Terzo giorno
Mattinata: la Porta magica, costruzione tra le più curiose, creata dal marchese Di Palombara nel 1680, sugli stipiti frasi in ebraico e latino che inneggiano alla fabbricazione dell’oro, accanto alcuni simboli alchemici e misteriosi ancora da svelara. Si proseguirà verso la Piramide, vuole la tradizione che sia stata edificata nel I secolo a.C. in soli 330 giorni per onorare la memoria del magistrato Caio Cestio. E’ certamente ancora oggi il sepolcro più originale che sia stato costruito a Roma. Accanto sorge il Cimitero Acattolico in una collina nascosta nel cuore di Roma, adagiato sul fianco della misteriosa Piramide Cestia, sorge solitario e prezioso il piccolo cimitero monumentale, chiamato anche degli Inglesi o degli artisti. In un suggestivo scenario, un giardino romantico in cui preziosi sacelli d’arte celano storie d’altri tempi.